Available courses

La matematica e la sua didattica oltre stereotipi e pregiudizi

  • Tipologia

ONLINE

  • Data inizio

11/01/2023

  • Data di conclusione

18/02/2023

  • Durata (in ore)

25

  • Numero posti

25

  • Luogo di svolgimento

Piattaforma di condivisione ITI G. Bosco Lucarelli

  • Obiettivi

1)     Superamento di alcuni stereotipi sia culturali che disciplinari

2)     Ripensare l’insegnamento della matematica in chiave inclusiva

3)     Fornire riferimenti teorici per rileggere la propria didattica e le metodologie adottate

4)     Comprendere alcune strategie per insegnare a pensare matematicamente

5)     Comprendere le peculiarità del lavorare per competenze e dei compiti autentici e il ripensare l’errore

  •  Contenuti

 ·       Analisi dei bias cognitivi

·       Riflessione epistemologica e approccio umanistico alle discipline STEM

·       Riflessione sul contributo delle discipline STEM allo sviluppo culturale degli studenti

·       Pensiero di Carol Dweck

·       Pensiero di Feuerstein

·       Pensiero di Daniel Kahneman

·       Valutazione

·       Curriculum e competenze matematiche

·       Il contributo della matematica per l’educazione civica

  •  Tipologia scuola

Scuola secondaria I grado, Scuola secondaria II grado, CPIA

  • Destinatari

Docenti

  • Programma

Il percorso si struttura su complessive n. 25 ore di formazione così suddivise:

-12 ore  ore di webinar in modalità sincrona 

  1. mercoledì 11 gennaio 2023 dalle ore 15:30 alle ore 18:30
  2. mercoledì 18 gennaio 2023  dalle ore 15:30 alle ore 18:30
  3. mercoledì 25 gennaio 2023 dalle ore 15:30 alle ore 18:30
  4. mercoledì 1 febbraio 2023  dalle ore 15:30 alle ore 18:30   

- 12 ore di autoformazione - project work in piattaforma Nilo con materiale del docente

- 1 ora di report finale /test di gradimento su piattaforma


Corso introduttivo alla stampa 3D.

  • Tipologia

ONLINE

  • Data inizio

05/12/2022

  • Data di conclusione

12/02/2023

  • Durata (in ore)

25

  • Numero posti

25

  • Luogo di svolgimento

Piattaforma di condivisione/laboratori ITI G. Bosco Lucarelli

  • Obiettivi

Il corso mira a sviluppare un percorso con attività STEAM di CAD/CAM attraverso l’uso delle stampanti 3D e di software per la modellazione 3D di diversi livelli di complessità e potenza, adattabili alla didattica, per poter creare percorsi laboratoriali nei diversi contesti: dalla primaria, fino alla secondaria di secondo grado, inseriti nelle discipline STEAM (Scienze, Tecnologia, Ingegneria, Arte e Design, Matematica).

  • Tipologia scuola

Scuola secondaria I grado, Scuola secondaria II grado, CPIA

  • Macro argomento

STEAM

  • Destinatari

Docenti

  • Livello di ingresso

A1. Novizio/Base/Conosce e utilizza in modo elementare

  • Programma

Il percorso si struttura su complessive n. 25 ore di formazione, suddivise in 6 ore di webinar, 12 ore di attività laboratoriali virtuali, 6 ore di autoformazione su piattaforma, 1 ora di report finale e test di gradimento su piattaforma.

Durante il corso, verrà introdotta la stampante 3D; verranno osservate le caratteristiche e le peculiarità che ne fanno un oggetto amato dai ragazzi e da chiunque ami il DIY.

1-   In primo luogo, verrà analizzata la struttura della stampante, il principio di funzionamento, le sue componenti elettriche e meccaniche. Si introdurrà qualche basilare concetto di informatica, al fine di trasferire ai partecipanti la capacità di scegliere una macchina adeguata da accoppiare ad una stampante 3D. Verranno descritte le principali tipologie di stampanti 3D attualmente in commercio e le loro diverse applicazioni.

 2-   Successivamente, si ci concentrerà sulla modellazione 3D. Verranno presentati i software necessari alla preparazione dei file da trasferire alla stampante. Saranno trattate le procedure di reperimento in rete di file già pronti per la stampa, semplificando in tal modo i primi approcci alla stampa 3D.

 3-   Ancora, si parlerà dei materiali necessari alla stampa e dove reperirli. Ci sarà un focus sulla calibrazione precedente la stampa e verranno presentati i problemi più comuni per chi si approccia per la prima volta a queste macchine.

 4-   Si passerà, poi, alla parte pratica, lasciando che siano i singoli corsisti a cimentarsi nella produzione di uno o più modelli 3D, di complessità correlata al livello di capacità personale. Si produrranno file in formato idoneo alla stampa e saranno trattate le principali impostazioni di tali file.

Si avvierà la stampa di un alcuni dei modelli realizzati al computer durante il corso.

5-   Un ultimo incontro vedrà i corsisti presentare i propri lavori, cercando un confronto costruttivo e rilevando le criticità incontrate durante il corso.


Il calendario dei 2 webinar:


1° webinar – lunedì 05/12/2022 dalle 15,00 alle 18,00 - piattaforma
2° webinar – lunedì 12/12/2022 dalle 15,00 alle 18,00 - piattaforma

 

Il calendario dei 4 laboratori:


1° laboratorio-virtuale – lunedì 09/01/2023 dalle 15,00 alle 18,00 - piattaforma
2° laboratorio-virtuale– lunedì 16/01/2023 dalle 15,00 alle 18,00 - piattaforma

3° laboratorio-virtuale  – lunedì 23/01/2023 dalle 15,00 alle 18,00 piattaforma
4° laboratorio- virtuale – lunedì 30/01/2023 dalle 15,00 alle 18,00 piattaforma


Esperto: Prof.re Antonio Pepe



Struttura Corso

25 ore  distribuite in :

  • 12 ore modalità sincrona su piattaforma webex,
  • 13 ore modalità asincrona cosi distribuite:
          •   7 ore autoformazione con materiale fornito dal docente
          •   5 ore  project work 
          •  1 ora report finale / test di gradimento
Calendario Incontri webinar  :

9 novembre 2022 dalle ore 15:30 alle ore 18:30 

16 novembre 2022 dalle ore 15:30 alle ore 18:30 

23 novembre 2022 dalle ore 15:30 alle ore 18:30 

30 novembre 2022 dalle ore 15:30 alle ore 18:30 


 Obiettivi

Approfondire le teorie riguardanti il processo di insegnamento/apprendimento;
Promuovere una migliore cultura valutativa e le pratiche ad essa collegate;
Comprendere come è possibile utilizzare la valutazione come strumento regolativo del processo di insegnamento/apprendimento;
Comprendere come è possibile utilizzare la valutazione in chiave certificativa.

Contenuti

Nel corso, insieme, a partire dalle evidenze scientifiche e attraverso una riflessione sulla propria pratica didattica cercheremo di rispondere ad alcune domande quali ad esempio:

Come possiamo essere sicuri che i nostri metodi di valutazione (intesi sia come prove che come elaborazione di giudizi) descrivano davvero l’apprendimento?

Come possiamo misurare e quindi valutare anche gli aspetti affettivi, soggettivi, che tanta influenza hanno nei comportamenti degli studenti, nella loro motivazione e impegno nello studio?

Come possiamo rendere conto delle differenze individuali attraverso un’autentica valutazione individualizzata che non ci esponga però alle critiche degli alunni, genitori e colleghi di “fare le preferenze”?

La prova scelta per valutare gli apprendimenti è adeguata cioè è in grado di individuare proprio gli apprendimenti che sono stati perseguiti nel percorso didattico?

Come è possibile valutare le competenze?

Inizio corso: 9 novembre 2022
Fine corso:  22 dicembre 2022

Corso Dedagroup riservato ITI Lucarelli di Benevento.

Neoimmessi in ruolo ITI Lucarelli Benevento.

Il coding come ausilio e strumento per una didattica moderna. 

Il termine coding è stato ormai sdoganato e viene utilizzato in maniera a volte anche no pertinente in una miriadi di differetni situazioni educative. In questo corso cerchiamo di trovare degli elementi sostanziali che possano aiutare i docenti ad utilizzare i contenuti messi a disposizione dal digitale in maniera naturale e senza forzature. 

Il post Covid-19, se possiamo parlare di post in questo frangente temporale, ci costringe, in maniera urgente e inderogabile, a ripensare al mondo della didattica e della formazione.

L’approccio Vivariumware, neologismo costruito dall’unione delle parole vivarium, dall'inglese (di derivazione latina) con significato di "vivaio" e dalla arcinota parola ware che, sempre dall'inglese, ha il significato di materiale può rispondere a tale richiesta sfruttando al meglio la didattica basata sull’imprenditorialità.